Cose da migliorare

Ore 10:50. Sono in coda dalle 6:45, e devo dire che mi comincia a pesare un po’.

Mi pesa avere aspettato un’ora e un quarto al freddo, che aprissero le porte dell’edificio.

Mi pesa avere il numero 58 con sopra scritto “ci son solo 5 persone davanti a te”  ed essere qui ad aspettare da quasi 3 ore.
Mi pesa avere prenotato un massaggio per le 12:00, e questo vuol dire che le 11:15 sono il mio limite massimo per finire le pratiche, ma tutti quelli che entrano nell’ufficio pare ci si perdano. Non è ancora uscito nessuno. Il che un po’ mi intimorisce, anche.

Che poi se per le 11:15 non mi chjiamano mi tocca andare a farmi massaggiare e tornare nel pomeriggio, prendere un nuovo numero (che sicuramente mi chiameranno in quelle due ore) e perdere altre ore.

Alla polizia degli stranieri è sempre così, se non si prenota. Ed ahimè non sempre è possibile prenotare,  visto che bisogna farlo almeno due mesi in anticipo ma spesso i documenti che servono, servono prima.

Ecco, da straniero a Praga la prima cosa che vorrei migliorassero è questa: l’assistenza agli stranieri.

 

Cosa fare in 2 giorni a Praga – Programma tipo

No, questo non vuole essere un articolo con “Le 10 cose da vedere a Praga”, ma solo un punto di partenza per crearsi un programma personalizzato per visitare la città.

Un punto di partenza che vi farà risparmiare molto lavoro, in particolare il raggruppamento delle attrazioni per zona, in modo da minimizzare gli spostamenti coi mezzi e le perdite di tempo.

Quello che vedete qui sotto, e che potete scaricare in versione PDF qui, è il programma che uso per far visitare Praga agli amici che vengono la prima volta. Con le opportune modifiche, può essere un buon punto di partenza per tutti, tranne quelli che preferiscono rinchiudersi nei musei.

Programma tipo – 3 giorni a Praga

Non ho la pretesa di dire che quanto sopra è tutto quello che c’è da vedere a Praga.  Di posti fantastici ne trovate ovunque, e basta un giro nella mia categoria “Perle Nascoste” per farsene un’idea. Pensate al Národní památník na Vítkově ad esempio, magari vi può interessare dedicarci una serata, no? Oppure una cena romantica sulla  Žižkovská věž?

Ad ogni modo, ho raccolto una serie di link cui trovare informazioni sui posti indicati nel file Excel. Potete stamparli e usarli come micro-guida:

  • Castello di Praga: https://it.wikipedia.org/wiki/Castello_di_Praga
  • Cattedrale di San Vito: https://it.wikipedia.org/wiki/Cattedrale_di_San_Vito
  • Ponte Carlo: https://it.wikipedia.org/wiki/Ponte_Carlo
  • Rudolfinum: https://it.wikipedia.org/wiki/Rudolfinum
  • Quartiere Ebraico: https://it.wikipedia.org/wiki/Josefov
  • Chiesa di  Santa Maria di Týn: https://it.wikipedia.org/wiki/Chiesa_di_Santa_Maria_di_T%C3%BDn
  • Torre ed Orologio Astronomico: https://it.wikipedia.org/wiki/Orologio_astronomico_di_Praga
  • Piazza Venceslao: https://it.wikipedia.org/wiki/Piazza_San_Venceslao
  • Vyšehrad: https://it.wikipedia.org/wiki/Vy%C5%A1ehrad
  • Basilica dei Santi Pietro e Paolo: https://en.wikipedia.org/wiki/Basilica_of_St._Peter_and_St._Paul,_Prague (in inglese)
  • Torre di Petřín: https://it.wikipedia.org/wiki/Torre_panoramica_di_Pet%C5%99%C3%ADn
  • Malá Strana: https://it.wikipedia.org/wiki/Mal%C3%A1_Strana

 

Národní Památník na Vítkově

Národní Památník na Vítkově val bene una passeggiata, specialmente serale (cercate l’ora del tramonto e regolatevi di conseguenza). Certo, se siete fra quelli con una smisurata passione per la storia cecoslovacca, una capatina dentro il museo potrebbe farvi piacere , ma non è questo il mio caso.

Infatti il motivo per cui non vedevo l’ora di andarci è la fantastica vista che si apre su Praga e la necessità di un banco di prova per la mia nuova macchina fotografica.

Insomma, erano mesi che lo guardavo dal basso chiedendomi come raggiungerlo. Alla fine ho optato per parcheggiare in Koněvova e percorrere a piedi la lunga strada pedonale che sale fino al monumento che, imponente, aspetta alla fine del viale.

La piacevole passeggiata dura circa una ventina di minuti, a seconda di quanto vi affrettate. Sulla destra si può ammirare la parte nord di Praga, in particolare Holešovice. Sulla sinistra la torre Žižkovská e quel che resta di Praga 3.

Il meglio, comunque, lo si ammira dal terrazzo ai piedi della grande statua di Jan Žižka a cavallo.

E’ possibile anche salire in cima al monumento (ma credo solo dall’interno e gli orari del museo non sono compatibli con le foto al tramonto).

La vista dalla terrazza, dalle scale in fronte alla piazza e dal piccolo gazebo poco sotto, è comunque qualcosa di unico.

 

Malešický Park

Il parco di Malešice, nel cuore di Praga 10, è una scoperta interessante a pochi minuti da casa.

malesice_mapa.PNG

Il versante di una piccola collina fra Malešice e Nové Malešice è stato trasformato in quello che è il parco meglior attrezzato che abbia visto – ad oggi – a Praga.

malesice2.PNG

Non aspettatevi la bellezza degli alberi secolari o dei vigneti di Grébovka, non aspettatevi la natura prorompente di Stromovka o del parco naturale di Hostivař-Záběhlice, non aspettatevi un parco dedicato quasi esclusivamente allo sport come Gutovka.

Malešický Park è un gioiello di modernità. Ampi prati verdi orientati verso il sole che cominciano ad ospitare i primi coraggiosi della tintarella – ma d’altronde con un 1 Aprile con la bellezza di 20 gradi perché resistere? – , percorsi ginnici, stazioni per gli esercizi più disparati, giochi per ragazzi e bambini, un castello di corde gigante, una pista per le biciclette con tanti dossi a far felici i bambini più spericolati e persino un mulino a vento a pompare l’acqua per giochi estivi simili a quelli trovati a Gutovka, ma decisamente più vari (per l’acqua bisogner aspettare che arrivi il gran caldo però, immagino).

Da tutto il parco è anche possibili ammirare un gigantesco orologio digitale posto sopra il più alto palazzo di Nové Malešice. Trovata decisamente utile.

Unica pecca, nessun choisco dove prendersi una birra. O non l’ho trovato io?